L’iniziativa del Mise (ministero dello sviluppo economico) ha iniziato ad essere apprezzata dopo le modifiche del maggio 2016.
Infatti nei primi anni (da marzo 2014) non sono riusciti a utilizzare la dotazione finanziaria messa a disposizione (come contributo in conto interessi per le aziende e eventuale garanzia MCC per le banche/leasing).

Dopo la recente modifica di accesso (maggio 2016), gli utilizzi hanno registrato un’incremento delle richieste, tanto che in data 05/09/2016 sono state esaurite le risorse. Dopo qualche mese l’iniziativa è stata rifinanziata.

Le richieste sono aumentate nel periodo successivo anche grazie all’interazione con il super-ammortamento e l’iper-ammortamento. Questo ultimo gode di un contributo medio annuo del 3,5%. *

Questo risultato può essere un chiaro segnale che semmai dovesse capitare che alcune iniziative pubbliche risultino interessanti solo sulla carta, ma poi poco appetibili nella realtà, bisogna avere il coraggio di apportare le necessarie rettifiche. In questo modo tali agevolazioni saranno utilizzate appieno.

* [ “Per gli investimenti in tecnologie digitali e tracciamento e pesatura rifiuti, il contributo statale in conto impianti di cui all’art. 2, comma 4, del D.L. n. 69/2013 è concesso con una maggiorazione del 30 percento rispetto alla misura massima stabilita dalla disciplina (articolo 2, commi 4 e 5 del D.L. n. 69/2013 e relative disposizioni attuative) … ” fonte http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/beni-strumentali-nuova-sabatini].